10 domande a Francesco Storace

29 Marzo, 2014 | Di | Categoria: POLITICA

Sarà per la delusione dovuta al mancato esito della mia “Lettera Aperta per il Partito della Nazione”, ho letto e riletto la relazione di Storace al Comitato Centrale de La Destra. Quella approvata con appena tre astensioni e che ha convinto il partito a “ricambiare con affetto ed entusiasmo” l’abbraccio inviato da Berlusconi.
Fossi stato presente, avrei votato contro e mi sarei esercitato in una specialità giornalistica molto in voga negli ultimi anni: “Dieci domande a… Francesco Storace”.
Consapevole che, come quelle de “La Repubblica” a Berlusconi o quelle de “Il Giornale” a Fini, rimarranno senza risposte.
1) «Sarà necessario individuare chi si sentirà di rappresentare una politica che pronunci parole nette contro gli strumenti di oppressione escogitati dall’Unione». Finora, dove hai trovato queste parole nette da parte degli esponenti di Forza Italia e la tua lotta ‘noeuro’ è condivisa da FI?
2) «La nostra storia non è decisamente la stessa di Magdi Allam». Dov’eri quando nel 1995 a Fiuggi nasceva Alleanza Nazionale e la tua storia si univa a quella di Fisichella o Selva?
3) Nel Pdl furono stabilite le quote 70-30. Con questo abbraccio, quanto pensi di spuntare?
4) «A me non preme andare in Europa». Allora, perchè questa brusca accelerata a due settimane dalla presentazione delle liste?
5) Il Comitato centrale ha approvato anche il doppio tesseramento. Sarà consentito prendere come seconda tessera quella di Fratelli d’Italia o di Forza Nuova o di Casa Pound?
6) Da Giorgia Meloni è arrivata “l’ultima chiamata”. Da Silvio Berlusconi, invece, “l’ultima occasione”. Due ultimatum molto simili. Come mai solo uno ti «ha molto colpito e commosso»?
7) «In Forza Italia potremo ritrovare migliaia di persone che come noi hanno militato a destra». Una rimpatriata con vecchi ‘camerati’ ed estemporanei candidati premier. Nessun imbarazzo ad essere accomunato ai più berlusconiani di Berlusconi, come Gasparri o Santanché?
8) «Forza Italia si è trasformato in contenitore all’interno del quale convivono non solo ex socialisti ed ex democristiani, ma anche ex missini ed ex An… ipotesi più credibile per fare politica in Italia». A cosa si devono sette anni di accuse e polemiche contro coloro che da ‘destra’ accettarono la nascita del Pdl?
9) «Nel contesto attuale non c’è spazio per una piccola destra. Ce ne sarebbe per una grande destra, che per ora e sopratutto negli ultimi anni è stata identificata dagli elettori in Silvio Berlusconi». Hai avuto questa intuizione prima o dopo aver dato vita al Movimento per Alleanza Nazionale?
10) «Al fine di creare un grande entusiasmo a destra, si potrà sicuramente discutere anche di assetti interni, sia a livello centrale che periferico». È una tua specifica richiesta o ci sono gia accordi precisi con Berlusconi?
Comunque, «La Destra rimane in campo come soggetto politico ed è chiamata a scegliere il campo da arare per tornare a seminare». Giusto ed auspicabile proposito, ma non mi aspettavo scegliessi l’agro di Arcore…

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

68 Comments to “10 domande a Francesco Storace”

  1. Cesare Rossini ha detto:

    Storace deve arrivare alla pensione… penoso …

  2. Dario Gagliano ha detto:

    Visto che Storace già è stato parlamentare per molti anni, già avrebbe il diritto d’ottenere la pensione.

  3. Daniele Marin ha detto:

    Ma io vorrei tanto sapere: possibile che di tutti i leader della destra che hanno fatto cazzate, capriole, salti tripli, errori tattici e ideologici, danni incommensurabili all’ambiente e anche alti tradimenti e tutti ma tutti tutti inclusi i supergruppi puri e duri extraparlamentari, che alla fine si sono tutti tutti presentati alle elezioni, proprio a francesco storace dovete rompere i coglioni? E cioè uno che almeno tradito non ha, sacrificatosi spesso e volentieri si è, pagato anche per colpe non sue lui ha. Boh, non capisco il nostro ambiente e più passa il tempo più lo disconosco. In blocco. Massa di ideologi di cartapesta e lottatori da salotto. Nessuno, ma proprio nessuno ha mai pensato che anche in una grande alleanza di massa si poteva continuare a coltivare il proprio giardino ideologico ed ideale senza dover per forza fare gli statisti del ventennio?

  4. Cesare Rossini ha detto:

    Daniele … per favore …. si sa che fine fanno camerieri di Arcore.

  5. Dario Gagliano ha detto:

    Storace è sempre stato consistente nel suo apprezzamento di Berlusconi, e non lo ha mai nascosto. Anche La Destra ha deciso di correre da sola alle elezioni politiche del 2008, lo ha fatto solo per non confluire nel nascente PDL, come ha ribadito più volte Storace. Quindi perché vi meravigliate se oggi Storace decide di siglare un’alleanza con Forza Italia?

  6. Anthony La Malfa ha detto:

    Ha deciso di morire democristiano! Deve sistemarsi per la vecchiaia…

  7. Riccardo Bleve ha detto:

    Scusate,ma cosa sta succedendo a storace non riesco ancora a capire l’estate scorsa assieme ad altri REDUCI faceva NASCERE quello che poi sarebbe diventato MOVIMENTO PER ALLEANZA NAZIONALE progetto puntualmente NAUFRAGATO a dicembre adesso si riaggrega a fi qualora perde alle europee cosa fa?boh staremo a vedere ma gli altri “COMPAGNI” di sventura cosa faranno.

  8. Riccardo Bleve ha detto:

    E’ senza dignità e senza onore

  9. Sergio Fucito ha detto:

    …. è inutile cercare motivazioni politico-sociali nella “scelta” di Storace …. l’unica motivazione alla “marchetta” con Forza Italia è un posto per se stesso al parlamento europeo!

  10. Alessandro Di Marco ha detto:

    Bravissimo. Finalmente un po’ di politica in un mare di idiozie, insulti, scuse e giustificazioni. Sebbene sia pessimista, spero che Storace risponda.

  11. Franco Di Mario ha detto:

    A posto.

  12. Vincenzo Maida ha detto:

    I colonnelli non solo non sono diventati generali, ma sono stati degradati a caporali…

  13. Biagio Cacciola ha detto:

    Gia’ alle politiche di un anno fa , la detra era stata federata in alleanza con il fu pdl . l’alternativa era o andare con ncd o all’opposizione con fi. questa e’ la politica , per le anime belle che desiderano stare in partiti piccoli, ma inconsistenti, a pontificare rimangono le associazioni dei paese.

  14. Roberto Cocco ha detto:

    Cosa ti aspettavi???

  15. Titti Monteleone De Menech ha detto:

    Ma avete letto il documento??? La doppia tessera compatibile con qualunque partito o ass.ne NON in contrasto con art.1 dello Statuto della Destra…. non dice solo con FI… e per quanto riguarda Storace…. 7 anni in parlamento… altri tipo Larussa 25… la Meloni 12…..

  16. Alberto Viola ha detto:

    Come chiedermi di aver un “doppio cuore”

  17. Rossana Panunzi ha detto:

    E’ stata una questione di lettere.

  18. Adriana Schiavone ha detto:

    FDI ha chiamato Storace solo dopo il fuggi fuggi dei centristi di Ciocchetti (anch’essi rientrati in FI)

  19. Giovanni De Luca ha detto:

    Scusate ci sono due cose che devo contestare, se non altro perchè qualcuno mi ha contestato da rautiano il riposizionamento in fratelli d’italia affianco ad Isabella Rauti, amico Daniele Marin se la metti sul piano del tradimento/non tradmento torniamo di nuovo indietro al 1995 perchè il tradimento è avvenuto li, non nella fiuggi2 che apporre correttivi a determinate affermazioni.

    @Salvatore Scano
    La chiamata di Meloni, non era un annessione per portare a passeggio il cagnolino “dudù”, era una richiesta per le Europee, vedi che alle europee si vota con la preferenza, se Storace ha consenso in lista poteva arrivare primo e scattare in barba a tutti. (e qui ci sarebbe da discutere … eh! eh! eh!)

  20. Mauro Ingannato ha detto:

    Possibile che riuscite a vedere oltre il naso?

  21. Adriana Schiavone ha detto:

    Sono perfettamente addentro le sinergie che hanno portato Ciocchetti ad allontanarsi e solo a seguito di cio’ si e’ chiamato Storace.

  22. Giovanni De Luca ha detto:

    @Adriana Schiavone
    Il fuggi fuggi di Ciocchetti, come quello di De Martini, era inevitabile, avendo preso atto delle tesi, il riposizionamento DESTRA/DESTRA e le tesi ESTREMAMENTE no euro.

  23. Francesco Storace ha detto:

    Domande retoriche. Sempre e solo offese per una comunità che decide insieme il proprio destino. Chi in questi anni ha preferito altri lidi denigrandoci continuerà a farlo.

  24. Gianni Dessì ha detto:

    La questione ha del comico, anche se non fa ridere. Prima si aprono le porte ai riciclati di ogni destra, poi si gioisce se non entrano o si schernisce se entrano altrove. L’unica cosa seria sarebbe stata “essere nuovi” e sopratutto altro rispetto ad un passato infausto e fallimentare. Questo vale per i La Russa, Alemanno, Urso, etc, quanto per Storace, Gasparri etc. Si parla di nuovo e di diversità, ma si gareggia al riciclo. In questo triste quadro, ogni scelta e’ legittima per chi la cambia alla velocità del vento…. elettorale.

  25. Roberto Bevilacqua ha detto:

    Peccato che la scelta del “campo da arare per tornare a seminare” sia frequente e diversificata: chissà se Franceso conosce il concetto di “rotazione agricola”, sembra lo applichi alla sua “politica”. Sinceramente, bisogna avere una bella faccia tosta per fare certe affermazioni: fanno venire il voltastomaco!

  26. Titti Monteleone De Menech ha detto:

    Il voltastomaco e’ nostro per 7 anni ci avete lasciato soli…. siete delle…

  27. Gino Lo Piparo ha detto:

    Che delusione!! Anche se non iscritto. ero molto vicino alla “Destra”. Cercherò altri “lidi”!!

  28. Faber ha detto:

    @Francesco Storace
    “La domanda retorica consiste nel fare una domanda che implica una risposta predeterminata”. Invece, ho semplicemente provato a porre alcune domande che, leggendo la relazione, sono sorte spontanee. Potevano generare anche risposte ‘non predeterminate’…
    Purtroppo, hai deciso di fare politica e le tue scelte sono soggette a critiche o consenso.

  29. Alessandro Di Marco ha detto:

    Le 10 domande mi sono sembrate tutt’altro che retoriche. Inoltre sono poste con spirito incalzante ma decisamente costruttivo perché puntano a chiarire delle mosse e delle dichiarazioni oggettivamente, diciamo, asimmetriche.
    Inoltre, in politica considero tutto fattibile, senza preconcetti o pregiudizi. Ma questa convergenza con forza italia mi pare poco lungimirante. Se da un lato Berlusconi è stato ed è di gran lunga il piu leale e lineare nei rapporti con gli alleati, oggi, politicamente è finito. Questi sono gli ultimi fieri colpi di coda e niente più. Quindi, perché?

  30. Amico Cucciolino ha detto:

    E’ giusto che sopra ad ogni cosa e tutto l’onore e il rispetto. E’ semplicemente un’alleanza per le europee
    C’era poco da scegliere o Fdi sotto 4% o da soli all’1%. Storace non è Fini. storace ha fatto bene.

  31. Daniele Spiga ha detto:

    Ha fatto le sue scelte ed è giusto rispettarle, non credo che sia il gruppo di La Destra a cambiare gli esiti di un eventuale successo elettorale, come non sarà decisivo il fatto di riuscire a radunare di nuovo tutti i camerati, quello che sicuramente farà la differenza sarà l’impegno e le idee di pulizia, l’esempio di laboriosità ed altruismo che questo nuovo gruppo sarà in grado di formulare e eseguire.

  32. Alessandro Di Marco ha detto:

    Il motivo per cui molti si sono rivolti a grillo e moltissimi non votano piu è la frammentazione scoraggiante dell’area. È bene precisare che nell’area non includo né Fi, né nncd, né la lega. Ora, le europee potevano essere un “campo neutro” dove, mettendo da parte rancori e divisioni, si poteva tentare un cartello di vera “destra”, anzi per la precisione, di tutti gli ex MSI. Un simbolo unificante NUOVO con cui presentarsi, che NON poteva essere quello di AN, perche non accettabile dai vari FN, CP etc. Poche parole d’ordine per l’Europa condivise da tutti. Poteva essere la vera officina.

  33. Eugenio Peluso ha detto:

    Non mi sono meravigliato affatto…!!!

  34. Daniele Spiga ha detto:

    Vabbe’ abbiamo visto anche per le regionali….

  35. Missino Del Nord Sardegna ha detto:

    Camerati? No, camerieri…

  36. La Frisella ha detto:

    Posso votare tutti…. ma mai berluscone, razzi, scilipoti, mastella, brunetta formigoni, fitto e leccapiedi vari. Scelta più disastrosa la Destra non poteva farla … che amarezza….

  37. Daniele Marin ha detto:

    Ma chi se ne frega? Ognuno paghi il suo fio….. se Fini, l’incommensurabile idiota e tutti i cameratissimi avessero capito che stando nel partito di Berlusconi avrebbero potuto serenamente continuare (o iniziare) a fare la nostra idea di politica, saremmo una grande realtà ideologica di massa. Invece homo homini lupus, siamo jene che si mangiano tra loro. Sveglia.

  38. Daniele Marin ha detto:

    Sono dieci domande da porre a cento politici prima di Storace. E siccome nessuno chiederà mai scusa, vorrei capire la convenienza politica di costringere noi tutti a scegliere per forza di schierarsi con Fratelli d’Italia. Una marchetta a me incomprensibile.

  39. Domenico Natoli ha detto:

    Ormai siamo abituati a vedere che cio che si dice al momento non ha più valore dopo meno di un ora…

  40. Alessandra Atzeni ha detto:

    Consiglio la visione del video (lo trovate su youtube) in cui la Santanchè, militante nel partito La Destra di Storace, affermava: “mi rivolgo alle donne,non votate B, il voto dato a B. è il voto più inutile che si possa dare,lui non ha rispetto per le donne, vede le donne solo orizzontali” Poco dopo è passata al partito di B. Poi le parole di Storace contro la Santanché, poi Storace che è ri-strisciato a Arcore: non fidatevi delle persone di “destra” sono le peggiori, nè destra e nè sinistra. CasaPound Italia nelle macerie c’è, c’era e ci sarà per sempre perchè è marmo.

  41. Pier Giorgio Angioni ha detto:

    …praticamente Storace si candiderà alle europee nelle liste di Forza Italia… o verrà trombato ed i voti serviranno a FI o sarà eletto deputato europeo del PPE…

  42. Franco Di Mario ha detto:

    È solo un povero prebendista

  43. Alberto Piras ha detto:

    State tranquilli che verrà eletto, ha scelto dietro garanzia del posto.

  44. Alessandra Atzeni ha detto:

    Io una sola domanda: con i rimborsi elettorali del 2008 cosa ha realmente fatto LD? Nulla, come il Mutuo Sociale usato esclusivamente in campagna elettorale nella regione Lazio.
    Ma a qualcuno interessa davvero sto fatto che Storace è andato con Berlusconi? a) ma perché, già non ci stava? b) ma quindi ora è meno camerata di prima? c) ma quindi prima lo era? d) ma quindi chi invece non è andato con Berlusconi è camerata? e) ma sti cazzi? cit.

  45. Adriana Schiavone ha detto:

    Dunque, ricapitoliamo. Parlavi di comporre una sola forza di destra. Leggendo i vari commenti, come pensi di affrontare questa impresa quasi insormontabile e piena di trabocchetti? E mentre ci si azzanna,cosa dovrebbero fare coloro che, seppure senza piu’ casa (parlo dei missini), comunque anelano a far sentire la propia voce in Europa e non abbandonare il paese in questo frangente??? Restare nell’ombra in attesa che finisca la rivoluzione??

  46. Ferdinando Parisella ha detto:

    Quando dico e scrivo, da tempo, che la tabula rasa è nei fatti, non vuol dire che gli altri che ci stanno provando, solo perché ci provano, vanno bene. Nulla servirà se non a qualcuno qui e la

  47. Santoni Stefano ha detto:

    Ha posto delle domande giustissime, la domanda che andava fatta e’ quando ti togli dalle palle

  48. Alessandro Lai ha detto:

    Ormai non ci sono più domande da fare!!!! Nè risposte da sentire!!!

  49. Francesco Pezzolo ha detto:

    Basta. Chi è Integrato nel sistema, lo rimarrà sempre. Ricordiamocelo. Il buonismo ci ammazza.

  50. Giovanni Bacci Di Capaci ha detto:

    La “Battaglia dell’Euro” (di cui le Europee rappresentano solo la prima tappa) costituisce un momento di importanza cruciale per il futuro dell’Italia e delle altre Nazioni europee, in quanto destinato a segnare il passaggio da un confronto di tipo squisitamente “ideologico” ad una lotta per la sopravvivenza non già delle ideologie ma degli stessi Popoli . Si tratta quindi di un appuntamento cui NON si può mancare e che dovrà necessariamente portare a scelte di campo “storicamente” insolite… per una volta ci troveremo a lottare fianco a fianco sia con “compagni comunisti” che con accesi sostenitori della democraticissima ideologia del “one man, one vote”… tutti insieme contro un progetto che vuol prevaricare sia la libertà che la giustizia, che vuol livellare identità e culture per produrre un “Uomo-consumatore” libero unicamente di aggirarsi senza fine e fare shopping in un Supermercato denominato “Mondo globalizzato”.

  51. Salvatore Scano ha detto:

    La chiamata di Giorgia Meloni, aveva solo lo scopo di portarle i voti de La Destra, per poter superare la soglia di sbarramento alle Europee, prima era in favore dell’euro, ora è contro l’euro, ogni tanto cambia posizione a seconda di come spira il vento, invece il programma de La Destra è sempre stato lo stesso, non è mai stato modificato.

  52. Salvatore Scano ha detto:

    E chi sarebbe la forza di Destra? Giorgia Meloni forse? Lei che è una fuoriuscita dal PDL? Ha tanto parlato male di Monti, poi ha fatto l’accordo elettorale con lui in Basilicata, ora fa alleanza per le Europee con un partito che brucia il Tricolore in piazza, questo è essere un partito di Destra? La Destra ama la Patria e il Tricolore, non farebbe mai alleanze con chi è contro di essi.

  53. Biagio ha detto:

    Mi sembra strano provare meraviglia su questa naturale scelta della destra. Più di un anno fa Storace fu preferito direttamente da Berlusconi come candidato alla presidenza della regione Lazio. Alle politiche la stessa destra era alleata per Berlusconi presidente. Con chi sarebbe dovuta confluire ora?

  54. Luigi Cardia ha detto:

    Non credevo che LA DESTRA avesse tutti questi elettori, tutti Storaciani di ferro tra l’altro…

  55. Stefano Stochino ha detto:

    Storace ci ha esaltati e cercati, poi abbandonati; Storace non vuole portare “La Destra” in Forza Italia, vuole andarci lui, perché il potere inizia a mancare ed era poi così bello detenerlo. Signori, quesata è gente che dopo aver salutato Almirante, sette anni dopo, ha venduto l’ anima all’ antifascismo per tre poltrone nel salotto della politica nazionale…cosa vi/ci aspettavamo? Fabio, partito per i Camerati ve ne è già uno, in noi non è mai morto: VIVA IL MOVIMENTO SOCIALE TALIANO!!!

  56. Luigi Cardia ha detto:

    Stochì, amico caro, non è così, Storace ci ha provato, ci ha creduto, ma LA DESTRA non ha avuto i risultati sperati anche a causa di chi oggi pone le dieci domande e di chi oggi si affatica a dare lezioni di cameratismo.

  57. Stefano Stochino ha detto:

    Cioè non è vero che se oggi siamo nella diaspora più indegna della storia del nostro Mondo, la responsabilità è di coloro che hanno venduto l’ anima? Storace, con tutto il bene umano, a volte fa degli errori, come tutti, come ad esempio impuntarsi su beghe romane che compromettono l’ intera operazione di riassetto dell’ Area. Io questo lo dico, avendolo peraltro condiviso con molti dei sopra presenti commentatori. Questo è ciò che penso. E non si fanno i Comitati Centrali per scegliere una diaspora, si fanno Congressi…

  58. Faber ha detto:

    @Cardia…
    Come sei generoso. Grazie per il potere che mi riconosci in compartecipazione (aver impedito a La Destra di avere i “risultati sperati”), ma nonostante gli sforzi non sono riuscito a fare di meglio.
    Però, sappi che è buona abitudine conoscere prima di parlare a vanvera. Ormai, in viaggio verso Arcore, non c’è il tempo per informarsi. Quanto al cameratismo, in Forza Italia non ci sarà bisogno di lezioni. É pieno di ex!!!

  59. Giovanni Bacci Di Capaci ha detto:

    @Luigi Cardia…
    Io ne La Destra ci sono stato… se non ha avuto i risultati sperati è stato soprattutto perché si sono cercati i “risultati” senza seguire un indirizzo politico lineare. Dopo il discreto risultato ottenuto con la candidatura Santanché alle politiche del 2008 (in netta contrapposizione a Berlusconi, che aveva accarezzato La Destra guardando ad Aenne), l’assenza di un vero progetto politico si è palesata subito con il ritorno all’ovile pidiellino della stessa Santanché… poi ci sono state altre tornate elettorali (sempre disastrose) con aggregazioni disparate e sempre prive di un riferimento politico (qui con il PdL, lì contro, qui col tentativo della “unità di area”, lì in netta contrapposizione a tale tentativo, poi coi pensionati, le “autonomie”…)… sulla base dei comunque deludenti risultati elettorali si sono consumate i consueti “regolamenti di conti” interni e si sono sfruttati mini-successi locali per dare spago ad ambizioni risibili. Ma il difetto “era nel manico”… non c’era un progetto politico chiaro e condiviso, né una “classe dirigente” capace di assorbire i rovesci elettorali facendo quadrato intorno a tale (inesistente) progetto. Ormai siamo al “si salvi chi può…”

  60. Stefano Stochino ha detto:

    Breve considerazione a margine: lo capisco, la domanda n. 2 non piace a tutti: E va bè, mica ve lo consigliò Fabio Meloni il che fare …

  61. Francesco Pintori ha detto:

    Ma non sarà i caso di buttare nell’immondezzaio tutti i partiti e partitini di destra di tutte le logge, come direbbe LUI?

  62. Gabriella Stazzu ha detto:

    …chiedere è lecito, rispondere è cortesia….. mi sarebbe piaciuto leggere risposte concrete, magari per spiegare a chi non capisce, le ragioni di certe scelte.. invece ogni volta leggo solo affermazioni di persone che si sentono messe in discussione e non le varie ragioni che magari la base ( e non solo ) non riesce a capire…. mhà

  63. Giovanni Bacci Di Capaci ha detto:

    A me sarebbe piaciuto leggere una sola risposta (e mica solo da Francesco Storace)… Qualcosa tipo “Regà, che vve devo dì… Abbiamo provato a restare a galla… abbiamo fatto qualcosa di buono e un sacco di cazzate, la maggior parte delle quali in buona fede. E’ andata così. Scusate, come “classe dirigente” non siamo stati all’altezza delle vostre aspettative. Ora ve ne dovete trovare una nuova di classe dirigente… noi ci si fa da parte e si mette a vostra disposizione la nostra sciagurata esperienza. Sceglieteli giovani, non compromessi con le varie parrocchiette… faranno sicuramente degli sbagli ma almeno non dovrete vergognarvi di loro. E non perdete di vista il “perché” della nostra lotta.”

  64. Stefano Stochino ha detto:

    ….nessuno invoca le tante parrocchiette, ma una grande Casa, che abbia però un solo nome sul citofono…

  65. Franco Raus ha detto:

    Ennesima delusione !!!!! Come si può fare un’alleanza del genere ? Che amarezza …….

  66. Salvatore Scano ha detto:

    Poi, parlasse qualcuno che ha fatto qualcosa in politica, invece ha solo fatto il parassita della politica grazie a qualche politico, che lo ha inserito in qualche Commissione con un lauto stipendio, facciamoci l’esame di coscienza prima di parlare, altrimenti è preferibile stare zitti e continuare il proprio percorso, senza criticare gli altri.
    Poi qualcuno dice che Fdi sono Camerati, ma se la Meloni si è dichiarata antifascista, questi sarebbero i Camerati? Ma pussa via, andate con la Lega che bruciava il tricolore in piazza, un vero Camerata, non ci sarebbe mai andato.

Leave a Comment